ScreenHunter%20354_edited.jpg

TU SCRIVICI

HAI UNA STORIA DA RACCONTARE
CHE VUOI CONDIVIDERE CON GLI ALTRI?
MANDACELA ALLA
E-MAIL: tuscrivici@apbps.it
LA PUBBLICHEREMO QUI

 
lettera.jpg


Buongiorno,

sono finito sul vostro sito per caso. Ho visto che si può scrivere la propria storia e così ho pensato di farlo.

Vorrei raccontarla anche se non è straordinaria o strana pensando che possa essere d’aiuto magari ad altri.

Sono un ragazzo di trent’anni che dopo 10 anni di lavoro per un’azienda purtroppo è stato licenziato per crisi del Covid. Purtroppo in quel periodo mi sono anche separato dalla mia compagna con cui convivevo da 6 anni che è tornata da sua mamma.

Le prime settimane sono state molto dure perché mi sembrava di non avere una via d’uscita, non sapevo come fare e non potevo neanche vedere gli amici chiusi in casa per il Covid. Alcune telefonate le ricevevo ma mi sentivo molto solo così passavo le mie giornate a giocare alla play station. Il tempo passava senza che me ne rendessi conto e così mi sono trovato in un attimo a novembre e guardando il conto in banca ho visto che anche quello si stava prosciugando. Allora ho pensato che sarebbe finita molto male se andavo avanti così. Per caso un giorno ho visto un video su Tik Tok di una mia vecchia amica e così l’ho contattata. Forse sono stato fortunato, ma anche lei non era impegnata e così abbiamo iniziato a sentirci al telefono e con whatsapp. Lei ha un’attività che ha aperto da poco in cui raccoglie le richieste di spesa a casa. Parlando mi son preso coraggio e le ho detto che purtroppo ero senza lavoro. Lei per alcuni giorni non mi disse nulla, poi mi chiamò e chiese se fossi interessato a fare consegne con il furgone a domicilio. All’inizio mi ero un po’ incerto ma poi ho accettato. Ho fatto alcuni giorni di prova ed ora lavoro con lei e sono molto contento anche perché mi sembra stia nascendo qualcosa tra di noi.

Non credo sia una storia eccezionale ma l’ho voluta scrivere perché so cosa vuol dire trovarsi in una situazione in cui sembrano non esserci vie di uscita e delle volte credo che la vita ci riservi delle sorprese. Vorrei dire a tutti quelli che si trovano nella mia situazione quindi di non disperarsi e cercare di aprirsi ai contatti il più possibile perché la vita non so se ricomincia, ma di sicuro può continuare. Forza.

Grazie G.