LA SINDROME DELLO STUDENTE DI MEDICINA/PSICOLOGIA


Gli studenti di medicina, come quelli di psicologia a ruota, durante il loro corso di studi imparano a riconoscere le malattie ma, senza avere il quadro globale, finiscono per riconoscersi (erroneamente) le malattie che stanno studiando.


Così, nel caso di chi studia medicina, dicunt, si può autodiagnosticare il diabete, come il cancro, come un’altra malattia che sta studiando in quel momento anche se non l’ha.

Tra gli studenti di psicologia clinica invece, mentre stanno studiando le nevrosi, ci saranno molti che si riconoscono alcuni i sintomi e si fanno autodiagnosi nello spettro nevrotico, poi borderline e poi psicotico. E’ una materia difficile anche per gli addetti ai lavori, figuriamoci per quelli che sono in formazione.


Per questo è importante conoscere anche questa sindrome, quella dello studente di medicina/ psicologia clinica appunto, che può portare anche persone esperte a fare diagnosi errate o addirittura dove non ci sono se utilizzano il metodo detto d’indagine diagnostica per ricerca di sintomi.


Qui di seguito ti lascio due link se vuoi approfondire:


per la sindrome dello studente di psicologia

https://www.lostudiodellopsicologo.it/psicologia/la-sindrome-studente-medicina/


https://it.quora.com/Quanto-%C3%A8-comune-la-sindrome-dello-studente-di-medicina


La morale è: rivolgiamoci a professionisti bravi prima di autodiagnosticarci o diagnosticare patologie, ne va della nostra sicurezza / tranquillità e non rischiamo di creare pregiudizio e stigmi, sempre sbagliati e inutili.

15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti